Istat, sono 5 milioni gli italiani che vivono in povertà assoluta

Istat, sono 5 milioni gli italiani che vivono in povertà assoluta

27/06/2019



L’incidenza delle famiglie in povertà assoluta si conferma notevolmente superiore nel Mezzogiorno.

COMUNICATO STAMPA 18 GIUGNO 2019

La statistiche dell'Istat sulla povertà.

Nel 2018, si stimano oltre 1,8 milioni di famiglie in povertà assoluta* (con un'incidenza pari al 7,0%), per un totale di 5 milioni di individui (incidenza pari all'8,4%). Non si rilevano variazioni significative rispetto al 2017 nonostante il quadro di diminuzione della spesa complessiva delle famiglie in termini reali. In gran parte questo di deve al fatto che soltanto le famiglie con minore capacità di spesa (a maggiore rischio di povertà) mostrano una tenuta dei propri livelli di spesa, con un conseguente miglioramento in termini relativi rispetto alle altre.

L'incidenza delle famiglie in povertà assoluta si conferma notevolmente superiore nel Mezzogiorno (9,6% nel Sud e 10,8% nelle Isole) rispetto alle altre ripartizioni ( 6,1% nel Nord-Ovest e 5,3% nel Nord-Est e del Centro). Nel Centro si trova il restante 15,6% di famiglie povere. 

Le famiglie in condizioni di povertà relativa nel 2018 sono stimate pari a poco più di 3 milioni (11,8%), per un totale di individui di quasi 9 milioni (15,0%). Rispetto al 2017 il fenomeno della povertà relativa mostra una tendenza opposta a quello della povertà assoluta, ossia si aggrava al Nord e presenta un miglioramento nel Mezzogiorno. 

*Per povertà assoluta si intende "l'incapacità di acquisire i beni e i servizi, necessari a raggiungere uno standard ossia un livello minimo di vita accettabile nel contesto di appartenenza, cioè nell'ambiente di appartenenza", in questa condizione non si dispone di risorse essenziali come cibo, vestiti, casa, medicine. Diverso è il concetto di povertà relativa: si tratta dell'impossibilità di fruire di beni o servizi in rapporto al reddito pro capite medio di un determinato paese.

In allegato all'articolo, il comunicato stampa integrale.