Marsilio firma ordinanza : SEI comuni in Abruzzo diventano zona rossa

Marsilio firma ordinanza : SEI comuni in Abruzzo diventano zona rossa

19/03/2020



Nello specifico 5 nel Teramano e 1 nel Pescarese

In Abruzzo la situazione per l'emergenza da COVID-19 diventa preoccupante, i contagi aumentano a una delle percentuali più alte d'Italia ( attualmente siamo a +30% al giorno); a confermarlo è stato il Presidente della Regione Marsilio, che ha definito la situazione grave. Proprio per questo motivo, ieri 18 marzo Marco Marsilio ha firmato l'ordinanza relativa all'istituzione della zona rossa per 6 comuni abruzzesi, 5 in provincia di Teramo - Castiglione Messer Raimondo, Arsita, Bisenti, Montefino e Castilenti - e uno in quella di Pescara, Elice. "Nel corso della videoconferenza con il ministro Boccia - afferma Marsilio - prima di me la questione relativa a nuove zone rosse o provvedimenti restrittivi è stata sollevata dalla Regione Molise. Prima che io intervenissi, il ministro ha ribadito l'avviso contrario del Governo, salvo provvedimenti più restrittivi con fondamento scientifico, anche alla luce delle impossibilità di gestire con le forze dell'ordine la richiesta di centinaia di comuni". "Ho spiegato al Ministro che il provvedimento da adottare, che ho sottoposto alla condivisione del Governo, ha basi scientifiche e argomentazioni supportate dalle relazioni delle ASL e dalla richiesta unanime del territorio. Non c'è stata nessuna replica da parte del Governo, nessuna risposta esplicita, per cui ho deciso di procedere non potendo attendere oltre. Spero che il Governo apprezzi che l'ordinanza che è stata fatta si basa su relazioni medico scientifiche, evidenze e urgenze rappresentate non da una, ma da due Asl. Ai cittadini delle zone interessate rivolgo la raccomandazione di massima collaborazione per uscire al più presto da questa difficile situazione".

Marco Marsilio, durante la conferenza stampa che questa mattina si è tenuta a Pescara per fare il punto sull'emergenza coronavirus, ha inoltre lanciato un appello a tutti gli abruzzesi nel mondo: “Lancio un appello agli abruzzesi nel mondo, che sono tanti, sia per mandarci medici che volessero lavorare in Italia sia per reperire macchinari”. 

In allegato l'ordinanza integrale.